Ultime Notizie

Crotone - La Provincia incontra il fondatore del Warpedo

Presso la sala Azzurra della Provincia di Crotone si è tenuto oggi un incontro con l'atleta Giuseppe Romeo di Torretta di Crucoli fondatore del warpedo, uno stile di arti marziali misto di pugni, calci, proiezioni, leve e lotta a terra. Erano presenti all'incontro l'assessore provinciale allo Sport, Gianluca Marino ed il consigliere provinciale Michelangelo Greco. Quest'ultimo presentando il maestro Romeo ha sottolineato l'ottimo lavoro che sta svolgendo sia come atleta, ricordando che Romeo si è classificato quarto ai mondiali di Pancrazio svoltisi a Cracovia, sia nel territorio di Torretta di Crucoli nel quale opera ed insegna il warpedo. L'assessore Marino, intervenendo, ha ricordato che in questi mesi ha avuto l'onore di presentare atleti che si sono distinti per abilità e per merito e che hanno vinto importanti premi ed ottenuto riconoscimenti . "Grazie al maestro Romeo –ha esordito Marino- ho conosciuto un'antichissima disciplina come il pancrazio che è un dei più completi sport da combattimento, praticato da Milone da Crotone, uno degli atleti più famosi dell'antichità e che oggi, grazie a Romeo, un altro atleta lo pratica vincendo". Il maestro Romeo ha ringraziato l'assessore Marino ed il consigliere Greco per averlo invitato e per avergli dato la possibilità e la giusta attenzione che gli sono mancate in questi anni. "Nessuno –ha sostenuto Romeo- si era interessato sino ad oggi ai miei successi e, sono grato a questa amministrazione che dimostra interesse, oltre che per il calcio, anche per altri sport. Quella di oggi alla Provincia di Crotone è la prima conferenza stampa del warpedo". Il maestro Romeo presentando il warpedo ha detto "la via eterna del guerriero della pace" è una vera e propria arte marziale, prende il meglio da ogni sistema di combattimento e offre un'occasione unica per raggiungere un perfetto equilibrio ed una forte armonia tra corpo e spirito". A maggio il maestro Romeo sarà impegnato in uno stage mondiale a Lignano Sabbiadoro, tre giorni di allenamento coi migliori tecnici in circolazione.


Marianna Barilari -Assessorato allo Sport

Lettera del Presidente della WTKA

Un ragazzo dal cuore d'oro!!!!!

Dr. Michele Panfietti Presidente WTKA

A volte ritornano........Eh si!

Debbo dire che ero andato un pò in naftalina con la mia rubrica "Ritratti d'Autore", del resto i Campionati italiani, il Festival dell'Oriente, il Campionato del mondo etc. etc. Mi hanno tenuto lontano per un pò dalla mia rassegna.

La rinauguro con grandissimo piacere parlando di un piccolo grande Maestro, Giuseppe Romeo un Calabrese dal cuore d'oro. Testimonial migliore per una terra straordinaria e bellissima come la Calabria non potrebbe esserci.

 

Giuseppe l'ho conosciuto un paio di anni fa casualmente con una telefonata piovutami dal cielo, del resto come recitava un famoso spot, una chiamata ti allunga la vita, qui sicuramente non siamo arrivati a tanto ma ho avuto la fortuna di conoscere e nel tempo stimare un ragazzo volenteroso, pieno di energie e desideroso di fare bene. Era appena tornato dall'Africa dove si era recato per una missione di solidarietà che la dice lunga sulla sua natura ed i valori che lo contraddistinguono. E debbo dire che mi è piaciuto subito. Sono bastate poche parole per capirne ed apprezzarne la sincerità, gli ideali e la generosità che gli sono connaturati.

Ci siamo incontrati poi successivamente e l'impressione che ne è scaturita ha confermato il primo imprinting telefonico, ovvero quello che si suol dire un bravo ragazzo.....Avercene!!! Se il buongiorno si vede dal mattino la disciplina da lui fondata il Warpedo, un insieme codificato di stili e tecniche di varia provenienza ma con una matrice Coreana avrà un sicuro successo che in realtà sta già riscuotendo a piene mani. Le organizzazioni crescono e si sviluppano solo quando gli uomini che le compongono esprimono valori, sostanza, passione e ideali. Noi di WTKA conosciamo la materia e debbo dire che il dna che si respira in questa federazione è di quelli giusti. Sono valori che pesano per cui statene certi sentirete sempre più parlare di questa affascinante disciplina marziale il Warpedo, la via della pace.

Giuseppe è un ragazzo dal cuore d'oro, un infuso di buoni sentimenti ed idealità elevate alla massima potenza, e la sua disciplina che tanto ama ne riflette in pieno lo spirito. Uno spirito guerriero però attenzione!!! Che all'occorrenza sa trasformarsi in energia allo stato puro!!! Un cocktail potente come il peperoncino della tradizione regionale!!!

Il piccante statene certi in questa disciplina non manca e non potrebbe essere altrimenti, siamo in una terra di guerrieri forgiati da millenni di storia.

 

Il Warpedo oltre a veicolare buoni sentimenti e valori autentici è infatti anche una disciplina marziale altamente esplosiva. Il buon Giuseppe non a caso è anche parte della nazionale ufficiale Coni di Pancrazio una disciplina non proprio da mammolette. Il presente e il futuro del mondo per come vanno le cose oggigiorno, globalizzazione internet nuove tecnologie ect ect, e sempre più in mano ai giovani e tra questi quelli che hanno qualcosa da dare: entusiasmo, passione, desiderio di eccellere e soprattutto voglia di lavorare e rimboccarsi le maniche per realizzare il proprio sogno. Tale cammino è ancora più meritorio quando avviene con classe ed eleganza senza sgomitare, rispettando gli altri ed i valori di riferimento che si sono scelti e che sono insiti nelle discipline marziali che noi tutti rappresentiamo e Giuseppe ne è un bell'esempio. La Calabria è una terra di una bellezza sconfinata il prossimo anno a Reggio Calabria organizzeremo proprio lì fortemente voluta e cercata da diverso tempo una tappa della Maratona marziale italiana il più importante circuito di arti marziali del nostro paese. Giuseppe sarà della partita e so già che darà il meglio di se per collaborare affinchè questo evento possa dare lustro alla sua terra ed al Warpedo che lui ama infinitamente e che merita a piene mani occasioni come queste. Giuseppe è un ragazzo tosto e genuino che stimo come tutte le persone che hanno dei sogni da realizzare, è un Maestro che al di là della giovane età darà sempre più lustro al suo Warpedo e a WTKA. Basta liberare il tappo che tiene sopite le energie, dare fiducia alle persone di buona volontà, investire su manager capaci per ottenere risultati certi.

Signori se son rose fioriranno come sono solito sottolineare, ma qui il profumo e già nell'aria e il Warpedo ve lo garantisco, farà strada ed io ne sono estremamente contento ed orgogliosamente fiero di annoverare tra le nostre fila Giuseppe Romeo, un ragazzo dal cuore d'oro.

 

Dr. Michele Panfietti

Presidente WTKA 

Lettera di Fine Anno

Quante attività per essere passati solo 4 anni!!

Dal 4 Ottobre 2009, giorno dell’ufficializzazione della FIW FEDERAZIONE ITALIANA WARPEDO non ci siamo mai fermati. Allenamenti, riunioni, stage, seminari, gare, corsi istruttori e tanto altro hanno fatto in modo di evidenziare le nostre caratteristiche sia tecniche che morali.

Potevamo immaginare di tutto, ma non un tale successo. Abbiamo ricevuto inviti fin da subito anche da parte di Federazioni già affermate da tempo, come la Wtka  che ha inserito subito il Warpedo tra le discipline marziali. Inizialmente gli inviti erano spinti dalla curiosità di conoscere questa nuova disciplina, ma una volta viste le performance dei nostri atleti, gli apprezzamenti non sono mancati. 

Partendo dal Campionato Italiano di Taekwondo Csen a Tivoli con in scena il gruppo dei “Warriors Kid” i più applauditi del palazzetto (circa 1.200 spettatori), per poi passare allo stage internazionale di Lignano Sabbiadoro dove il nome Warpedo veniva inserito insieme a tutte le arti marziali più famose al mondo. Avere uno spazio nel programma internazionale insieme a maestri come Iwao Yoshioka – Alfio Romanut - Raul Gutierrez – Luis Piqueas ed atleti come Giorgio Petrosian e Armen Petrosian non’è cosa da poco. A seguire sono arrivate altre affermazione al Mondiale di Massa Carrara, infatti nel 2010 la federazione WTKA ci premia come Arte Marziale dell’anno in occasione di un gran galà trasmesso su alcuni media locali e Nazionali, solo cinque premi a livello Mondiale tra cui il nostro. Nel Novembre 2012  sempre in occasione del Mondiale WTKA arrivano le prime medaglie conquistate tutte sul tatami, ben due ori, due argenti e due bronzi su sette atleti in gara nel Total Kombat e un Argento in gara nella MMA senior, risultati eccezionali che hanno entusiasmato tutti i maestri  presenti in gara,che cercavano di capire e comprendere meglio la scritta sul kimono  chiedendoci che disciplina fosse. Sono certo che non si dimenticheranno facilmente del Warpedo!

Ancora in questo stesso anno la partecipazione al Rimini Welles  (fiera di Rimini) tutti noi sappiamo l’enorme importanza a livello Mondiale di tale evento,  il Warpedo era presente con un tatami di 80mq per sostenere stage per tutti i curiosi e appassionati, in più in quella stessa occasione è stata presentata per la prima volta al campionato Mondiale di forme la sesta essenza del warpedo che ha ottenuto uno dei migliori risultati in gara 8,2 – 8,6 – 8,9 passando così la fase Nazionale. Come dimenticare la selezione Nazionale di Pancrazio e poi l’inserimento per la prima volta di un atleta di Warpedo al Mondiale ufficiale di Cracovia FIPA-FIJLKAM.

Andando ancora avanti in un ordine non cronologico, ma sostanziale, ricordiamo il Campus Estivo Fiw, un evento di sport e di vita che porteremo avanti per regalare sempre più sorrisi ai nostri piccoli e grandi atleti.

Potrei elencare tutti gli stage, le gare, gli esami svolti, ma non basterebbe il tempo per inviarvi questa lettera prima del nuovo anno, voglio solo ricordarvi dell’ultima grande notizia che arriva proprio al termine di un anno favoloso, quello dell’inserimento del Warpedo nel circuito Nazionale del CSEN l’ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, con il più alto numero di tesserati nel settore delle arti marziali in Italia. il Warpedo da oggi in poi lo  troveremo sulle riviste Nazionali, sul sito ufficiale Csen, sull’almanacco delle discipline marziali. In poche parole siamo entrati ufficialmente nella storia delle Arti Marziali.

L’unico sforzo in più da fare sta in quello delle affiliazioni e del tesseramento degli atleti, solo così possiamo dimostrare la nostra piccola ma bella realtà, quindi invito tutti i presidenti delle Associazioni e i loro maestri di essere puntuali e precisi nel tesserare gli atleti ed essere trascinatori in prima persona negli eventi federali in programma, in primis gli stage e gli esami, altrimenti rischiamo di fare un Warpedo fai da te, e questo non è  tollerabile.

Si è sempre detto fin dall’origine dei tempi che per ottenere un risultato e raggiungere una meta bisogna crederci, io nel Warpedo ci ho sempre creduto e ringrazio tutti voi per avermi aiutato a realizzare questo sogno che ha coinvolto me e tanti bambini e ragazzi che,   un giorno non molto lontano,quando ci saranno migliaia di praticanti, sono certo  saranno orgogliosi nel  dire

 “ Io sono stato uno dei primi praticanti di warpedo”

Noi come organizzatori faremo il possibile per andare sempre avanti al passo con i tempi sia sul tatami che fuori di esso con la pubblicizzazione e la diffusione mediatica tramite siti web, testate giornalistiche, dvd promozionali, pubblicità e altro, ma il vero compito spetta a voi istruttori, nel lavorare con serietà, umiltà ed interesse a questo progetto. Bisogna essere motivati e pieni di energia  solo così  nello sport e nella vita potrete essere trascinatori e forgiatori di nuovi e talentuosi guerrieri, non dimenticatelo!

Grazie Maestro Raffaele Napoli e grazie Maestro Antonio Renzo per la vostra professionalità nel portare avanti questo progetto e alla vostra saggezza di vita e di sport che regalate ad ogni vostro stage o esame. Grazie a tutti i consiglieri che anche se invisibili nelle palestre lavorano dietro le quinte per il bene della federazione. Grazie alla Segreteria sempre pronta ad inviare le ultime notizie e gli ultimi aggiornamenti. Grazie veramente a tutti voi atleti e genitori per questi 4 anni che ci avete regalato nel starci vicino.

Un abbraccio fraterno da parte mia  e da tutto lo Staff  Federale, dal Presidente, dal Vice Presidente, dalla Segretaria e da  tutti i consiglieri. In particolar modo ringrazio  il Maestro Piero Lagani per il lavoro che sta svolgendo a Soverato per la promozione e la diffusione del Warpedo, indice che chi lavora bene i frutti non tarderanno ad arrivare, spero che il Maestro Piero con i suoi 35 anni di pratica marziale possa essere d’esempio per i nuovi istruttori che hanno tutte le carte in tavola per lanciare e diffondere questa fantastica arte marziale.

Grazie ancora a tutti Voi.

 

Con affetto e stima

Giuseppe Romeo

Sondaggio

Cosa ti piace del Warpedo?

La Filosofia - 13.2%
La Disciplina - 17.1%
Le Forme - 13.2%
Il Combattimento - 29.5%
Gli Allenamenti - 9.3%
Le Escursioni - 17.8%

Voti Totali: 129
Il sondaggio è finito il: 01 Gen 2015 - 00:00

Warpedo Social

In Collaborazione con...

Sponsor

Contatore Visite

Warpedo Moments

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25